Recensioni





Fin dall’esordio, si avverte una rilevante personalità artistica, sorretta da validissime capacità tecniche, in ogni parametro [...]


“Il Piccolo” di Trieste




Miglioranzi ha fatto vibrare con affondi possenti le asperità, i guizzi e le dissonanze della Suite op. 14 di Bartok, per poi approdare con enfasi declamatoria al Carnaval op. 9 di Schumann.


“Il Piccolo” di Trieste




Giacomo Miglioranzi ha letteralmente travolto il pubblico con energia e passione nel Carnaval di Schumann e nella Suite di Bartok.


“La Voce Del Popolo” di Fiume




Tre capisaldi della letteratura romantica hanno impegnato Miglioranzi lungo un percorso interpretativo che ha rivelato costante pulizia di suono e levità di tocco, oltre ad una predilezione per le mezzetinte e i colori sfumati. Nelle Kinderszenen di Schumann Miglioranzi ha trovato la propria libertà espressiva nell’abbandono elegiaco e nella diversità ritmica scaturiti dai 13 piccoli episodi schumaniani, prima di finire con piglio virtuoso nelle acrobatiche Variazioni su un Tema di Paganini op. 35 di Brahms.


“La Voce Del Popolo” di Fiume




Miglioranzi ha catturato per oltre un’ora i presenti con la sua forza espressiva emersa soprattutto nell’interpretazione di Brahms. Chiaro e limpido invece il timbro nell’esecuzione di Schumann, in cui le note sono diventate quasi parole, sotto le sue mani, componendo frasi di melodia pura.


“Il Piccolo” di Trieste




Giacomo Miglioranzi si è rivelato quale giovane concertista dalla personalità interessante sorretta da una solida base tecnica. Il nerbo dello stile, l’immaginazione, la capacità di comunicare gli sono peculiari unitamente ad una intelligenza musicale e cultura che gli consentono di comprendere, indagare e riproporre la materia musicale in maniera personale e lucida [...] In Schumann Miglioranzi è riuscito a ricreare l’idillio domestico, la magia del mondo infantile facendo vibrare man mano le corde dell’intimismo poetico, della meditazione raccolta e candida, dell’allegria schietta e irruente in una variegata gamma di colori ed umori dando ad ogni scenetta un’intonazione specifica. Miglioranzi ha concluso il concerto con le Variazioni su un Tema di Paganini di Brahms eseguite con estro, abilità tecnica valorizzando la distinta natura di ogni singola variazione in una tavolozza di sonorità spaziante da quelle più vigorose ed accese alle più sfumate e trasparenti. L’accoglienza da parte del pubblico è stata delle migliori.


“La Voce Del Popolo” di Fiume




Consensi e tanti applausi per il pianista Giacomo Miglioranzi al termine del concerto di primavera [...] Miglioranzi ha eseguito con sensibilità e rigore stilistico musiche dei suoi autori preferiti: Scumann e Chopin.


“Il Gazzettino” di Venezia




Il programma non era certo di facile esecuzione tecnica e interpretativa, ma il talento e la preparazione del pianista hanno permesso di superare ogni difficoltà [...] L’agilità virtuosistica e la ricercata personalità del giovane hanno inoltre regalato al pubblico una Prima Ballata di Chopin piena di passione, emozioni e di malinconia quasi dolorosa.


“Il Piccolo” di Trieste




Miglioranzi ha proposto una lettura originale di Mozart, spogliata dell’ormai troppo usuale abito accademico, per terminare con Chopin, in un crescendo travolgente che ha coinvolto il pubblico entusiasta per la prova del giovane pianista.


“La Voce Del Popolo” di Fiume





G. M. [...] ha proposto il Concerto di Beethoven, riletto in un’ottica mozartiana tesa ad una armoniosa fusione di impasti sonori e delicate velature [...]

“Il Gazzettino”



Esecuzione al superlativo quella di G. M., iniziando dalla bella interpretazione di Mozart, per passare, con altrettanta bravura, alla Ballata di Chopin, suonata con delicatezza, foga e temperamento [...] L'esibizione si è conclusa con la non facile Fantasia di Schumann [...] musica che Miglioranzi ha saputo rendere sia emotivamente sia con la sua padronanaza tecnica [...] forse il più maturo di quanti lo hanno preceduto in questa Rassegna.


“La Voce Del Popolo” di Fiume





From the very beginning, we detect a relevant artistic personality, supported from very good technical skills, in every parameter…

Il Piccolo” of Trieste



Miglioranzi made the difficulties waved with very strong lunges, springs and dissonances in Bartok’s Suite op.14, to reach Schumann’s Carnaval op.9 after, with ranting emphasis.

Il Piccolo” of Trieste



Giacomo Miglioranzi overcame with energy and passion the audience playing Schumann’s Carnaval op.9.

La Voce Del Popolo” of Fiume



The prime points about the Romantic piano literature tied Miglioranzi along an interpretative path, putting in evidence a clear sound and a light touch, along with a certain filling for middle tints and for soft colours. In Schumann’s Kinderszenen Miglioranzi reached his own expressive freedom in the elegiac abandonment and rhythmical differences coming from the 13 Schumann’s little sketches before playing Brahms’ acrobatic Variations about Paganini’s Theme.

La Voce Del Popolo” of Fiume



Miglioranzi captured the audience for over an hour using an expressive strength in Brahms’ interpretation. Playing Schumann his touch was clear and light, and the notes became words under his hands, composing phrases of pure melody.

Il Piccolo” of Trieste



Giacomo Miglioranzi reveals himself to be a young pianist of interesting personality based on solid technical skills. His sinewy style, his imagination, his communicative ability are peculiar as his musical cleverness and culture, which allow him to understand, to investigate and to propose the musical material in a very personal and clear way… Playing Schumann Miglioranzi has succeeded in recreate the domestic idyll, the magical world of children, waving the cords of poetical intimism, of innocent and absorbed meditation and of pure and vehement cheerfulness in a variety of colours and humours, giving at every scene a specific intonation. Miglioranzi finished the concert with Brahms’ Variations about Paganini’s Theme which were played with fancy and technical skill, bringing out the distinctive nature of every variation with a palette of sonorities from the vigorous and intensive ones to others vanished and transparent. The audience gave a great reception.

La Voce Del Popolo” of Fiume



Agreements and lengthy applause for the pianist Giacomo Miglioranzi at the end of the spring concert… …Miglioranzi played with sensibility and stylistic rigours music of his best authors: Schumann and Chopin.

Il Gazzettino” of Venice



The program wasn’t easy in the technical and interpretative execution, but the talent and preparation of the pianist allowed to exceed every difficulty… …The virtuoso ability and the peculiar personality of the young pianist gave the public a First Ballade of Chopin full of passion, emotions and almost painful melancholy.

Il Piccolo” of Trieste



Miglioranzi performed an original lecture by Mozart, no more trough a traditional point of view, and then Chopin, realizing an outstanding “crescendo” that really captured the entire audience.

La Voce Del Popolo”of Fiume



G.M…..proposed the I Beethoven Concerto, played with in a Mozart optic trough a harmonius fusion of delicate sounds and a soft touch…

Il Gazzettino”



Mozart has been beautifully interpreted by G. M., the Chopin’s Ballade followed, mastered with cleverness, delicacy, ardor and temper [...] The performance ended with the complex Fantasy by Schumann [...] music that Miglioranzi has been able to realize emotionally as well as technically [...] perhaps the most mature interpreter that performed during this concerts series...

La Voce Del Popolo”of Fiume